Archivio Tag 'posizione'

29 Ago 2006

Durissima presa di posizione dell’Udeur sulla questione comunità montana

Filed under Senza categoria

Il fax è stato spedito dallo 0828 976148, corrispondente al municipio di Petina e rende nota la posizione del coordinamento Udeur degli Alburni.

Il coordinamento territoriale dell?Udeur in merito alla grave situazione politico ? istituzionale creatasi alla comunità montana degli Alburni, ritene doversoso puntualizzare e chiarire alcuni aspetti. La nostra responsabilità ci porta ad essere cauti anche quando sui giornali appaiono farneticanti interviste a personaggi che pur di apparire dicono tutto ed il contrario di tutto. L?ambizione di essere PRIMEDONNE li fa ritrovare in prima fila in ogni contesto e in ogni polemica, anche senza averne ogni titolo. Riteniamo di non dover perdere tempo ad inseguire le fantasie senza costrutto di tali personaggi. Ma poichè alcuni che hanno perso i buoi cercano ora le corna prendendosela con il nostro assessore Cennamo, che non ha la minima responsabilità di quanto è avvenuto. L?unica sua colpa è stata quella di sentire forte la responsabilità del territorio e ha cercato in qualche modo di dare un serio governo all?ente. Questo non è avvenuto proprio a causa di questi personaggi che oggi fanno i predicatori. A qualche illustre personaggio vorremmo ricordare che non è l?assessore Carmine Cennamo che predica bene e razzola male ma mentre Cennamo da anni va predicando l?unione del Centro ? Sinistra, gli altri preferivano Razzolare e basta. Al sindaco di Sicignano ricordiamo che se veramente teneva a cuore le sorti della comunità montana, non mandava un rappresentante da una parte e l?altro dall?altra. Questo significa voler stare con un piede in due scarpe, e non ci sembra serio. La verità va detta tutta non a metà. Non è corretto fare dichiarazioni ed elaborare teorie su mezze verità.
La posizione dell?Udeur è sempre stata chiara, fin dall?inizio. Abbiamo chiesto (da anni) di incontrarsi, di confrontarsi, di conoscere e decidere cosa fare per un futuro da costruire insieme, di produrre e condividere le responsabilità. Altri volevano solo che fossimo la stampella di questi personaggi così attaccati ad una poltrona che pur di non mollare hanno preferito il commissariamento.
Ci sembra alquanto singolare che chi aveva la responsabilità di governo accusi noi di aver fatto commissariare l?ente. Ci vuole proprio una gran faccia tosta. Ma l?arroganza menzognera di questi pseudo amministratori si concretizza bene nel manifesto (anonimo?) fatto affiggere in questi giorni mistificando puntualmente la realtà. Noi non abbiamo fatto alcuna scelta irresponsabile, ma irresponsabile ha dimostrato di esserlo chi ha portato la comunità montana al baratro. Strumentalizzazione politica, demagogia, falsità, arroganza e divisioni sono tutte logiche che calzano perfettamente agli autori del manifesto pseudo ? anonimo.
Ma quali progetti ha avuto questa ex maggioranza, quali attenzioni per il territorio?
Perchè non hanno avviato le procedure per accertare le responsabilità del debito fuori bilancio?
Da nove mesi non c?è maggioranza e non si ha la responsabilità politica di dimettersi. Noi non ci sottraiamo alle nostre responsabilità, ma è arrivato il momento che alcuni personaggi stiano un po? a casa. Siamo curiosi di capire il perchè di questo attaccamento a quelle poltrone, la paura del Commissario che a quanto ci è dato di sapere, non morde.
Si ha forse paura che si scoprano gli altarini? Chi non ha scheletri nell?armadio non teme nessuno. La gente è stanca di tutto questo, e questi personaggi invece di vergognarsi e meditare sul proprio fallimento, non trovano di meglio che accusare in modo arrogante e mistificatorio chi non c?entra affatto.
Il coordinamento Udeur degli Alburni

5 commenti