Archive for the Categoria 'Spettacoli'

10 Nov 2009

L’addio di Altavilla a Fernando Lettieri

Filed under Spettacoli

orestemottola@gmail.comLungo ed intenso addio del suo paese e degli amici arrivati da ogni dove a Fernando Lettieri, il musicista 37enne, stroncato dall’influenza A. La banda musicale cittadina, quella dove lui aveva mosso i primi passi della sua carriera,  è andato a prenderlo a casa, in quella via Fossi, vero cuore del centro antico cittadino. Gli applausi si mischiavano con i suoi brani musicali e le imprecazioni di dolore della madre Alfonsina e delle nipoti predilette. Il lungo corteo ha poi lambito quella "Foresta", il bosco di lecci più antico della Campania, uno dei posti prediletti da Fernando. Emozionante il passaggio per la piazza Castello, l’agorà cittadina, dove non si faceva certo pregare per dire la sua sui fatti cittadini, ma sempre con intelligenza ed educazione. Poche decine di metri ed ecco la chiesa della Madonna del Carmine, quella dove lui e la sua famiglia ha vissuto i momenti più importanti. Sull’altare i tre sacerdoti di Altavilla Silentina attendono per concelebrare il rito: don Franco Esposito, don Costantino Liberti e don Nunzio Cerone. E’ piena come un uovo la chiesa, e la gente si affolla fin nella piazza. Mai vista una folla così, ad Altavilla, per occasioni similari. Le note del "Silenzio" fanno da base musicale. Quel brano che proprio Fernando Lettieri aveva tante volte suonato per altri. "Né frasi, né parole da scrivere. Ciao Fernando", hanno scritto sui muri i suoi amici del bar, quello dove lui ha lasciato alle pareti un grande quadro pieno di note. "Conserveremo nel nostro animo la passione per la musica che con grande entusiasmo e dedizione hai voluto e saputo trasmetterci", è il messaggio dei ragazzi di "Altavilla viva Big Band".  Prima poche frasi su di un manifesto e poi con la lettura integrale del testo di "Eppure soffia ancora", l’invettiva amara di Pierangelo Bertoli.   "Libero … senza costrizioni hai suonato la tua musica ed affrontato la vita a muso duro…sarai con noi sempre guerriero senza spada e senza patria…", dicono dai muri. "No, il suo sogno non è stato interrotto – dice dall’altare don Costantino Liberti – ora è il musicista degli angeli, suona con i cherubini le lodi al Signore". Il sacerdote poi ne tratteggia la figura e rimarca la "grande dignità" con la quale viveva i suoi seri problemi di salute. "Lo dovevi sapere, però. Lui non lo diceva mai, non cercava commiserazione. Aveva una grande dignità". Dalla parte alta della chiesa arrivano i brani "gospel" di un coro di Battipaglia con i quali si era esibito il 24 novembre presso il centro sociale. Alla fine della Messa, quasi ad esorcizzare, la psicosi del contagio c’è la ressa per stringersi ed abbracciarsi e darsi così forza. Sono tutti qui gli amici di Fernando, c’è chi si è preso giorni di ferie, ed è arrivato da tutte le parti d’Italia. E chi non ha potuto ha affollato le bacheche di facebook e dei blog paesani. L’ultima parola passa a Gianni Adami, l’amico più stretto, che va al microfono e legge le parole di Pierangelo Bertoli: "Era la sua canzone preferita. Forse l’ultima che ha ascoltato, abbiamo trovato il cd inserito nell’impianto stereo della sua macchina". E poi via con Bertoli: "Ho sempre odiato i porci ed i ruffiani e quelli che rubavano un salario i falsi che si fanno una carriera con certe prestazioni fuori orario…".  

Commenti disabilitati

03 Nov 2009

È morto il trombettista altavillese Fernando Lettieri

Filed under Spettacoli


LA MORTE DEL MUSICISTA DI ALTAVILLA SILENTINA

È il trombettista Fernando Lettieri 
la nona vittima dell’influenza A

Aveva 37 anni e si sottoponeva a dialisi: operato per trapianto di un rene è morto al «Ruggi» di Salerno

Fernando Lettieri

Fernando Lettieri

Continua la lettura »

3 commenti

29 Ott 2009

Nel Salernitano un centro per lo studio sul cancro, anche Altavilla in lizza

Filed under Argomenti vari


MEDICINA

Nel Salernitano un centro 
per lo studio sul cancro

Botti, patologo del Pascale: «Lavoreremo su nuove molecole», sede contesa tra Corbara e Altavilla Silentina

Gerardo Botti

Gerardo Botti

Continua la lettura »

Commenti disabilitati

15 Set 2008

PIAGGINE. Briganti, e brigantesse, cercansi

Filed under Teatro

Si chiede la partecipazione e collaborazione. Si ha bisogno di pubblicizzare l’iniziativa e fornire suggerimenti…grazie

Continua la lettura »

Commenti disabilitati

18 Ago 2008

Orfeo Gaudiano è il papà più elegante d’Italia

Filed under Gossip

Orfeo Gaudiano, 41 anni, ora imprenditore ma con un passato politico di rilievo nella sua Albanella, paese della provincia di Salerno, è stato appena eletto "Papà più elegante d’Italia" da un’apposita giuria riunitasi a Gattico. Orfeo ha superato molte e difficili prove, fra le quali il ballo e la preparazione della pasta fatta in casa.

Commenti disabilitati

16 Ago 2008

Con Anna Shigulla fra Romagnano e Castelluccio per raccontare la fine del mondo

Filed under Cinema

Ultimi sette giorni di ciak di “Pandemia” film del regista napoletano Lucio Fiorentino

di ORESTE MOTTOLA

(vietata la riproduzione a stampa)

Le location scelte per immaginare gli ultimi sette giorni di vita di questo mondo sono la vecchia Romagnano al Monte lasciata per ricostruirsi altrove e la Castelluccio Cosentino, casale vicino a Sicignano degli Alburni, tanto bello quanto abbandonato dagli uomini. Con tanti riferimenti letterari a Niffoi, Saramago e Ballard. Ecco “Pandemia”, protagonista Anna Shigulla, un film del giovane regista napoletano Lucio Fiorentino. Attenzione l’opera rifugge da atteggiamenti di contemplazione bucolica. Fiorentino ha scelto di raccontare nientepocodimeno che direttamente la fine del mondo. Anzi gli ultimi sette giorni. E per l’ultima settimana, il ciak sarà dato proprio a Castelluccio, il paese sotto al quale scorre l’autostrada, e che nell’ultimo mezzo secolo è passato da duemila abitanti a poco più di un centinaio. “Siamo più di una Roscigno Vecchia e meno di Pompei”, racconta Walter Melchionda, l’attore di queste parti che s’è fatto in quattro per portare qui la troupe. Lucio Fiorentino è nato a Napoli nel 1969, regista di cortometraggi e di documentari. Fondatore della società di produzione “Tar Film” oggi si districa tra nuovi documentari, sceneggiature nel cassetto, montaggi, colonne sonore. “Pandemia” è la sua sfida. Alla sceneggiatura ha avuto la collaborazione di Paolo Miorandi ed Alessandro Scippa, la fotografia è di Alessandro Abate. La trama è di quelle da brivido. È passato poco meno di un anno dalla terribile epidemia che ha decimato l’umanità. Tutt’ora non se ne conoscono le cause. Si ricorda solo che arrivò con la pioggia, contaminò l’acqua e attraverso l’acqua si propagò ovunque. Alcuni, tra i pochi sopravvissuti fuggiti dalle città, si rifugiarono nelle campagne, riunendosi in piccole comunità per far fronte all’emergenza. In una di queste vivono due famiglie ed in queste due ragazzi: Arno e Lidia. È estate e la terra bruciata dal sole attende l’arrivo delle prime piogge, piogge che invece agli uomini porteranno la seconda ondata di contagio causando così la loro definitiva scomparsa.
Arriva voce che alcune comunità si sono riunite in un villaggio abbandonato per organizzare le difese dalle piogge imminenti e dalle scorribande delle milizie armate che imperversano sul territorio rapinando ed uccidendo. Arno decide di partire, di trovare quel villaggio, e Lidia decide di andare con lui. Lungo il tragitto incontreranno un mondo da fine dei tempi: desolazione e violenza, cinismo e morte ma anche speranza e dolcezza. Sullo sfondo di una natura selvaggia che lentamente abbraccia e cancella ogni traccia umana. Gli attori scelti per accompagnare la Shigulla sono Massimo e Marco Boschi, Alice Palazzi e Veronica De Laurentis. Il film dovrebbe essere pronto per uscire nelle sale nel prossimo inverno.

Sul sito www.pandemia.net ci sono 8 pagine di foto ad alta risoluzione

Commenti disabilitati

12 Ago 2008

L’ultimo commento sulla vicenda “de quo” come dicono i miei amici colti

Filed under Gossip

Commenti disabilitati

03 Gen 2008

CM ALBURNI. Ezio Russo è il nuovo presidente. Pd spaccato, Cornetta è fuori

Filed under Gossip

Carmine Cennamo dispone e Alburni, il Pd si spacca e rimette Udeur e centrodestra al centro dello scenario politico. Ezio Russo, 45 anni, bancario di professione,consigliere comunale di Sicignano degli Alburni, aderente all’Udeur, è il nuovo presidente della comunità montana degli Alburni. Ricoprì lo stesso incarico nel 2004. Succede a Carmine Cennamo, assessore provinciale alla caccia, ma in un quadro politico mutato. Alla presidenza del consiglio è Giuseppe Di Poto, oppositore di Cennamo, alle ultime comunali postiglionesi. All’opposizione sono stati collocati gli ex diessini, fra i quali spiccano l’ex presidente Nunzio Gaudioso e Palmiro Cornetta, sindaco di Serre. mentre c’è l’appoggio esterno di esponenti del centrodestra quali Vito Marano e Franco Martino. Non è stato raccolto l’invito alla “riflessione” rivolto da MicheleFigliulo, coordinatore provinciale del Partito Democratico. Una curiosità: non è un fatto nuovo “la staffetta” fra Ezio Russo (che è stato anche simpatizzante diessino) e Carmine Cennamo. La prima presidenza Russo, nel 2004, durò pochi mesi. Ma alla fine ce l’ha fatta a ritornare, la partita è stata vinta in casa da Sicignano, riuscita a conquistare la presidenza vent’anni dopo. L’ultima breve apparizione (prima di Russo) fu quella dell’avvocato Rocco Nigro nel 1983. Classe 1962, Ezio Russo è stato vice direttore della “Banca Popolare dell’Emilia Romagna” (filiale di Sicignano), la stessa poi diventerà Banca della Campania.

Continua la lettura »

1 commento

25 Nov 2007

PREMIO FARZATI. Fra gli “insigniti” ci sono anch’io. Offro da bere…

Filed under Gossip

Con cortese preghiera di pubblicazione

Continua la lettura »

Commenti disabilitati

29 Ott 2007

ALTAVILLA. Invece della caccia al nome meglio aggiustare la strada di Genzano

Filed under Argomenti vari

 

Continua la lettura »

2 commenti

Articoli precedenti »