23 Set 2015

CILENTO. Testo integrale della risposta dell’Avv. Franco Chirico all’Avv. Riccardo Ruocco

Pubblicato alle 20:38 under Argomenti vari

Apprendo con piacere e soddisfazione che l’Avv. Riccardo Ruocco, segretario del PD di Vallo della Lucania, riconosce che in Cilento esiste un importante patrimonio di opere pubbliche (sei invasi, quattro impianti irrigui, sei minicentrali idroelettriche, due impianti di potabilizzazione, una rete scolante, viabilità rurale, ecc.) realizzate dal Consorzio Irriguo di Vallo della Lucania e dal Consorzio di Bonifica Velia nell’ultimo mezzo secolo.
L’Avv. Ruocco ha pure rilevato che, oltre a tale patrimonio, esiste anche una realtà imprenditoriale, costruita negli anni per iniziativa degli stessi soggetti, che opera in una logica gestionale ed organizzativa a rete, e che produce ricchezza, posti di lavoro, nuove iniziative, ecc., constatando anche che il territorio oggi dispone:
di un piano di sviluppo sostenibile del bacino dell’Alento, denominato “Parkway Alento”, frutto di un Accordo di Programma sottoscritto il 09/03/2010 presso la Sala della Giunta Regionale della Campania da 19 Comuni e nel contempo del fatto che questi ultimi, in occasione del Convegno Internazionale sui Geoparchi svoltosi presso la Fondazione Alario nel 2013, hanno delegato il Consorzio Velia di integrare la proposta elaborata, nel rispetto delle indicazioni della nuova programmazione europea 2014-2020 per le aree interne, per promuovere lo sviluppo economico integrato e sostenibile dei loro territori comunali;
di un piano di rilancio dell’agricoltura, fondato su azioni dirette soprattutto a far nascere, accompagnare e consolidare una nuova generazione di agricoltori, stabilendo un collegamento diretto tra produzione e consumo.
Questa presa d’atto fa comprendere che, finalmente, nella classe dirigente locale, vi è chi ha maturato un nuovo tipo di sensibilità che fa ben sperare, perché non si ferma alle chiacchiere, alle promesse, ma accetta di mettersi in gioco rispetto ai vecchi metodi autoreferenziali di gestione del potere, per sperimentare i principi della collaborazione, concertazione e cooperazione.
Non posso non sottolineare che l’Avv. Ruocco ha riconosciuto che il Consorzio Velia, forte dell’esperienza fatta in questi anni alla guida di tanti progetti, ha maturato un approccio pragmatico, un know-how che gli consente di gestire il peso e le difficoltà di materie tecnicamente complesse e delicate che meritano di essere trasferite e conosciute a livello delle istituzioni locali; un patrimonio immateriale importante da utilizzare e valorizzare per ragionare intorno a problemi reali, cercare soluzioni efficaci e poi raggiungere risultati concreti.
Reputo che sia molto lusinghiero il riconoscimento del segretario del PD di ciò che è stato realizzato dai due Consorzi con enormi sacrifici, in 40 anni, in favore della popolazione locale, per cui grazie alle tante cose fatte, il territorio non parte da zero.
Infine, ho appreso con gioia che il documento programmatico proposto ai consorziati per il prossimo rinnovo del Consiglio dei Delegati sia stato valutato positivamente e che dia spunto a proporre un’intesa con le forze politiche su degli interventi concreti, come il progetto Parkway Alento, da realizzare per rafforzare, diversificare e potenziare il debole e fragile sistema economico ed occupazionale locale.
Pertanto apprezzo con convinzione la proposta di aprire un serio e costruttivo confronto avanzata dall’Avv. Ruocco che da un lato cancella decenni di ostilità e noncuranza e dall’altro testimonia la ricerca di un nuovo modo di fare politica nell’attuale classe dirigente locale.
Apprezzo che un dirigente di un partito politico importante proponga di fare un tratto di strada insieme per valorizzare ciò che il Consorzio Velia e il Consorzio Irriguo hanno realizzato nel corso dell’ultimo mezzo secolo.
Mi auguro di tutto cuore che la politica accetti di mettere in archivio le ostilità del passato, aprendo una nuova stagione caratterizzata dal riconoscimento e dal dialogo con coloro che lavorano con passione, continuità ed impegno per far uscire il Cilento dall’immobilismo con l’obiettivo di promuovere e creare benessere per il territorio.

No responses yet




I commenti sono chiusi.