09 Gen 2012

BATTIPAGLIA. LO SMANTELLAMENTO DELLE POLITICHE SOCIALI DI SANTOMAURO & C. Denuncia di “Etica”

Pubblicato alle 16:01 under Argomenti vari

  • La befana ha portato un “bellissimo” dono ai soggetti deboli della città di Battipaglia, da parte della Amministrazione santomauro: un ulteriore colpo alle “politiche sociali” della nostra città. La messa in vendita del Palazauli.
    Dopo la messa in vendita dei 48 alloggi di edilizia popolare, non ancora completati, ma su cui c’e’ già la graduatoria degli assegnatari  con la quale la amministrazione di Centro-Sinistra (?) ha negato il problema dei senza tetto nella nostra città;
    Dopo la riduzione degli stanziamenti nel bilancio 2010 con una variazione di bilancio in corso d’opera, destinati alle politiche sociali , con la quale si è ridotta la capacità del comune di battipaglia di fronteggiare situazioni sociali di emergenza, sbeffeggiando il bisogno sociale!
    Dopo la negazione ai portatori di invalidita’ del diritto di poter parcheggiare nelle strisce blu in caso di occupazione degli stalli riservati in vicinanza degli uffici pubblici, come avviene in tutte le città civili, dove le “politiche sociali” non sono una vuota parola, rifugiandosi dietro allucinanti giustificazioni burocratiche, che hanno solo dimostrato la scarsissima attenzione di questa amministrazione comunale verso i problemi dello svantaggio sociale;
    Dopo la messa in vendita dell’ “Americanino”  negando uno spazio essenziale alle attivita’ aggregative e socializzanti che gli anziani della nostra citta’ e dei comuni limitrofi, si erano costruiti con grande sacrificio e passione, con risibili giustificazioni di “cassa”, pur sapendo che l’operazione, invece, rispondeva ad un preciso “REGOLAMENTO DI CONTI” tutto politico con la presidenza dell’associazione che gestiva la struttura e nonostante i contratti di locazione esistenti;
    La amministrazione Santomauro inaugura l’anno nuovo con un ulteriore colpo basso alle siruazioni di disagio della nostra Battipaglia: la vendita del Palazauli ! Da tempo destinato alle attivita’ sportive dei portatori di invalidità su rotelle e nonostante un contratto di concessione alla loro associazione fino al 2015.
    Ancora una volta questa amministrazione, che si spaccia di centro-sinistra, dimostra di non avere alcun rispetto ed alcuna attenzione verso le politiche sociali, verso quello che una volta si chiamava “lo stato sociale”, quello stato fondato nel rispetto pieno della costituzione italiana, sulla solidarieta’ e sulla lotta ad ogni forma di esclusione di pezzi della societa’.
    Anche stavolta la giustificazione è la misera possibile: la necessità di fare cassa da parte del comune.
    Noi ci limitiamo a far notare che l’azione dell’amministrazione su questo terreno (come su altri, purtroppo !) e’ stata assolutamente fallimentare: sulla quindicina di beni messi in vendita, fino ad ora solo un paio hanno ricevuto attenzione da parte di qualche privato.
    Possibile che a questa amministrazione non sorga neanche il dubbio che i beni messi in vendita non sono appetibili? Che le proprieta’ comunali immobiliari  che potrebbero destare interesse continuano a non essere messe in vendita (vedi i terreni comunali del quartiere Taverna!) per esigenze di equilibri politici di una maggioranza “scassata” che ormai fa acqua da tutte le parti e che continua a stare insieme per sole esigenze di “gestione del potere” ?
    Imperterrita, invece, questa amministrazione continua a colpire le politiche sociali, e continua i regolamenti di conto con chi ritiene non essere perfettamente allineato con il “potere”.
    D’altro canto quale attenzione ci si poteva attendere da una maggioranza che senza battere ciglio ha semplicemente cancellato l’assessorato alle politiche sociali, facendo diventare anche quella delega “merce di scambio” e, l’intera partita delle politiche verso il disagio sociale,  terreno di scorribande politiche?
    La domanda che ormai bisogna porsi in questa citta’ e’ una sola: quando andranno via questi signori, liberando Battipaglia da questa cappa opprimente di potere,  di approssimazione , di arretratezza culturale, di arroganza , di spregiudicatezza?
    Sapendo che quanto prima questi signori andranno via,  tanto meglio sara’ per tutta Battipaglia!
    Ora verranno in Consiglio Comunale per ratificare lo scempio sul Palazauli deliberato in giunta comunale: li aspettiamo in quella sede.  L’invito, come sempre per tutti, e’ di partecipare ai lavori del consiglio per toccare con mano il livello dei personaggi che governano questa citta’.Etica per il Buon Governo

 

No responses yet




I commenti sono chiusi.