Archive for Novembre 2011

02 Nov 2011

L’altavillese A.M. arrestato a Vietri. Se ne stava in albergo dopo la rapina al distributore

Filed under Argomenti vari

Rapina distributore nella piana del Sele, arrestato 32enne dalla Polizia è sospettato di altri colpi. Un giovane residente ad Altavilla Silentina ieri ha rapinato un distributore di carburanti nella Piana del Sele ma è stato arrestato, in flagranza di reato di rapina aggravata, dai Poliziotti della Sezione Volanti della Questura di Salerno.Si tratta di A. M., nato ad Agropoli, di anni 32, già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti, arrestato, ieri pomeriggio, presso un Hotel di Vietri Sul Mare dopo che lo stesso, nel corso della mattinata, aveva commesso una rapina a mano armata in danno del distributore “Tamoil” sulla S.P. 175/A litoranea di Battipaglia.Intorno alle ore 10,00 di ieri, A.M. è giunto presso l’area di servizio, a bordo della sua autovettura Peugeot 307 SW, è sceso dall’auto ed armato di pistola ha minacciato il gestore facendosi consegnare la somma di 500,00 Euro per poi fuggire con il bottino.Il rapinato ha immediatamente chiamato il numero d’emergenza “112” per denunciare l’accaduto e, dopo pochi minuti, è arrivata sul posto una volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia che ha avviato le indagini per la cattura del responsabile, le cui ricerche sono state estese a tutte le forze dell’ordine tramite sala operativa della Questura di Salerno.L’attività d’indagine ha consentito ai Poliziotti di individuare in A.M. il probabile autore della rapina e di accertare che lo stesso mancava da casa da circa una settimana, senza che i suoi familiari sapessero riferire dove poteva trovarsi. Dal controllo delle schedine degli alloggiati presso gli alberghi è risultata traccia di un suo soggiorno, il 26 ottobre scorso, presso un noto hotel di Vietri Sul Mare.I Poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, nel pomeriggio di ieri, si sono recati presso tale struttura alberghiera accertando che A. M. era ancora ivi alloggiato e presente in quel momento in camera, procedendo, pertanto, a farvi irruzione, bloccandolo ed identificandolo.La perquisizione personale e della camera ha consentito agli Agenti di rinvenire e sequestrare banconote di vario taglio per Euro 225,00, provento della rapina, nonché grammi 7,85 di sostanza stupefacente (cocaina ed eroina) da cui sarebbero potute essere ricavate circa 30 dosi per lo spaccio. La perquisizione, estesa anche all’autovettura Peugeot 307 SW, parcheggiata nell’apposita area presso l’albergo, ha consentito di trovare e sequestrare l’arma utilizzata durante la rapina, una pistola nera, di metallo, tipo giocattolo ma con tappo rosso mancante e con 5 colpi a salve nel caricatore, 50 cartucce a salve da 8 millimetri nonché un taglierino con lama da 10 cm.A. M. è stato pertanto arrestato in flagranza del reato di rapina aggravata e detenzione di sostanza stupefacente al fine di spaccio e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che lo giudicherà, nel corso della giornata odierna, con rito direttissimo.In considerazione del modus operandi posto in essere dall’arrestato in questa circostanza e dalle risultanze investigative per altri analoghi e recenti episodi avvenuti nell’area della Piana del Sele (in particolare a Campagna e Capaccio), sono in corso indagini per accertare l’eventuale responsabilità di A.M. in altre rapine in danno di distributori di carburanti.

Commenti disabilitati