Archive for Agosto 2008

30 Ago 2008

Paesi, autori ed argomenti del numero 32 di “Unico”

Filed under Primo piano

 E’ in edicola il .32 del settimanale "Unico".

Continua la lettura »

Commenti disabilitati

27 Ago 2008

Rifiuti, invasione di ecoballe nel comprensorio militare di Persano

Filed under Società

L’epicentro della questione rifiuti si sposta dalla zona di Macchia Soprana che a va quasi a lambire i monti Alburni a Persano, nell’area delle caserme, ai confini con Altavilla Silentina ed Eboli. I lavori per lo stoccaggio delle ecoballe nel comprensorio militare di Persano vanno avanti nella segretezza  e, soprattutto, velocemente. E senza avere per i piedi gente che protesta. L’area,  prestata dal demanio militare al commissariato di governo, che la gestirà autonomamente, servirà a parcheggiare le cosiddette ecoballe, immondizia impacchettata dai Cdr.

Continua la lettura »

1 commento

26 Ago 2008

Rino Cappetta. Come è cambiata la politica ad Altavilla!

Filed under Società

Un pensiero "politico"

Continua la lettura »

Commenti disabilitati

26 Ago 2008

Crisi della Cantina Val Calore. Proposta di Cosmo Guazzo, consigliere comunale di Castel S. Lorenzo

Filed under Società

COMUNE DI CASTEL SAN LORENZO

Continua la lettura »

Commenti disabilitati

24 Ago 2008

Beviamoci il Rosatum ma solo dopo il Panvino. Come i pestani antichi bevevano e mangiavano

Filed under Curiosità

Mangiare e bere come gli antichi pestani. Singolare esperimento di un’associazione di Agropoli che ha coinvolto alcune aziende locali

Continua la lettura »

Commenti disabilitati

19 Ago 2008

Raccomandati di fiducia ad Altavilla: l’opinione di Maurizio Mottola

Filed under Società

(Oreste Mottola) Maurizio Mottola, psichiatra e psicoterapeuta napoletano ma di orgini altavillesi (ad Altavilla ci torna in tutti i fine settimana e nei periodi ferie), protagonista del mondo culturale e politico partenopeo come giornalista ed autore di "vignette zen", interviene nella discussione accesasi sul recente affidamento dell’incarico di addetto stampa e "coadiuvante" per le manifestazioni culturali.

Continua la lettura »

Commenti disabilitati

18 Ago 2008

In edicola “Unico” 31. Il 24 incontro ad Altavilla Silentina

Filed under Primo piano

 L’APPUNTAMENTO: il 24 agosto, a partire dalle 20, nella piazza principale di Altavilla Silentina, l’ex ministro Carmelo Conte presenterà il libro "Pensare Democratico" di Vito Rizzo dialogando con l’autore. La discussione sarà condotta da Oreste Mottola, condirettore di "Unico". Nel corso della serata sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento a prezzo speciale, a soli 5 euro, al rinato mensile locale "La collina degli Ulivi", fino alla fine dell’anno. In omaggio i sottoscrittori avranno (compreso nel prezzo) il libro di Oreste Mottola "I paesi delle ombre". Autografo ed eventuale dedica a richiesta esplicita del sottoscrittore e a piacere dell’autore.

 

Continua la lettura »

Commenti disabilitati

18 Ago 2008

Orfeo Gaudiano è il papà più elegante d’Italia

Filed under Gossip

Orfeo Gaudiano, 41 anni, ora imprenditore ma con un passato politico di rilievo nella sua Albanella, paese della provincia di Salerno, è stato appena eletto "Papà più elegante d’Italia" da un’apposita giuria riunitasi a Gattico. Orfeo ha superato molte e difficili prove, fra le quali il ballo e la preparazione della pasta fatta in casa.

Commenti disabilitati

16 Ago 2008

Con Anna Shigulla fra Romagnano e Castelluccio per raccontare la fine del mondo

Filed under Cinema

Ultimi sette giorni di ciak di “Pandemia” film del regista napoletano Lucio Fiorentino

di ORESTE MOTTOLA

(vietata la riproduzione a stampa)

Le location scelte per immaginare gli ultimi sette giorni di vita di questo mondo sono la vecchia Romagnano al Monte lasciata per ricostruirsi altrove e la Castelluccio Cosentino, casale vicino a Sicignano degli Alburni, tanto bello quanto abbandonato dagli uomini. Con tanti riferimenti letterari a Niffoi, Saramago e Ballard. Ecco “Pandemia”, protagonista Anna Shigulla, un film del giovane regista napoletano Lucio Fiorentino. Attenzione l’opera rifugge da atteggiamenti di contemplazione bucolica. Fiorentino ha scelto di raccontare nientepocodimeno che direttamente la fine del mondo. Anzi gli ultimi sette giorni. E per l’ultima settimana, il ciak sarà dato proprio a Castelluccio, il paese sotto al quale scorre l’autostrada, e che nell’ultimo mezzo secolo è passato da duemila abitanti a poco più di un centinaio. “Siamo più di una Roscigno Vecchia e meno di Pompei”, racconta Walter Melchionda, l’attore di queste parti che s’è fatto in quattro per portare qui la troupe. Lucio Fiorentino è nato a Napoli nel 1969, regista di cortometraggi e di documentari. Fondatore della società di produzione “Tar Film” oggi si districa tra nuovi documentari, sceneggiature nel cassetto, montaggi, colonne sonore. “Pandemia” è la sua sfida. Alla sceneggiatura ha avuto la collaborazione di Paolo Miorandi ed Alessandro Scippa, la fotografia è di Alessandro Abate. La trama è di quelle da brivido. È passato poco meno di un anno dalla terribile epidemia che ha decimato l’umanità. Tutt’ora non se ne conoscono le cause. Si ricorda solo che arrivò con la pioggia, contaminò l’acqua e attraverso l’acqua si propagò ovunque. Alcuni, tra i pochi sopravvissuti fuggiti dalle città, si rifugiarono nelle campagne, riunendosi in piccole comunità per far fronte all’emergenza. In una di queste vivono due famiglie ed in queste due ragazzi: Arno e Lidia. È estate e la terra bruciata dal sole attende l’arrivo delle prime piogge, piogge che invece agli uomini porteranno la seconda ondata di contagio causando così la loro definitiva scomparsa.
Arriva voce che alcune comunità si sono riunite in un villaggio abbandonato per organizzare le difese dalle piogge imminenti e dalle scorribande delle milizie armate che imperversano sul territorio rapinando ed uccidendo. Arno decide di partire, di trovare quel villaggio, e Lidia decide di andare con lui. Lungo il tragitto incontreranno un mondo da fine dei tempi: desolazione e violenza, cinismo e morte ma anche speranza e dolcezza. Sullo sfondo di una natura selvaggia che lentamente abbraccia e cancella ogni traccia umana. Gli attori scelti per accompagnare la Shigulla sono Massimo e Marco Boschi, Alice Palazzi e Veronica De Laurentis. Il film dovrebbe essere pronto per uscire nelle sale nel prossimo inverno.

Sul sito www.pandemia.net ci sono 8 pagine di foto ad alta risoluzione

Commenti disabilitati

16 Ago 2008

?La collina degli ulivi? apre una redazione virtuale su Facebook

Filed under Internet

Pubblicato su carta sin dal 1993, si tratta di di uno dei più longevi periodici locali dell?area della Piana del Sele e Cilento, ora ?La collina degli ulivi?, il mensile di Altavilla Silentina, apre una sua redazione virtuale sul social network Facebook. Così da ogni angolo del mondo, ed in qualsiasi momento, sarà possibile dialogare con i tre coordinatori dell?iniziativa: Oreste Mottola, il direttore responsabile, Diomira Cennamo e Fabio Sacco, coordinatori dell?edizione elettronica. L?ultimo numero del giornale, pubblicato in allegato al settimanale ?Unico?, è reperibile in quasi tutte le edicole del salernitano, con l?esclusione della zona dell?Agro Nocerino. ?Oltre alle vendite in edicola, pur rilevanti nell?area fra Eboli, Battipaglia e Capaccio, arrivare anche agli oltre 4mila abbonati di Unico è motivo di grande orgoglio. Oggi nessuno più di noi diffonde le attività degli altavillesi fuori dal perimetro del nostro vecchio paese d?origine a così ampio raggio?, riflette ad alta voce Oreste Mottola.

Info:
orestemottola@gmail.com
Cell. 3384624615

GLI ARGOMENTI E GLI AUTORI DEL NUMERO DI AGOSTO 2008:

Altavilla è nuova ed anche multietnica (l?editoriale di Antonietta Broccoli); Pagine della nostra storia:1869, ecco la confessione di Francesca Cerniello, la donna del brigante Gaetano Tranchella (Oreste Mottola); Libertà e moti cilentani, un commento (Giovanna Baione); Storia di un emigrato di successo: Gerardo Marra, ingegnere in Germania (Rosario Messone); I risultati concreti dell?unica associazione altavillese che opera all?estero (Ezio Marra); Riunione delle famiglie Gallo – Mazzeo, in 153 arrivano da tutta Italia (Fulvia Di Chiara); La nota politica: aspirante nuovo sindaco cercansi (Emiddio Mangone); Carmen Cilento d?Hauteville, ecco la nostra nuova principessa (Oreste Mottola); Altavilla è viva in Brasile e? dintorni (Piero Di Matteo); Speciale Borgo Carillia: con articoli su Giacinto Quaglia e Giovanni D?Ambrosio (Franco Benedetto); Più che celebrare un anniversario va organizzato un nuovo cammino (Rino Cappetta).

Commenti disabilitati

Articoli precedenti »