Archive for Maggio 2008

27 Mag 2008

Solidarietà ad Antonio Manzo. Ha esercitato il diritto di cronaca

Filed under Argomenti vari

Indagato per violazione del segreto istruttorio Antonio Manzo, cronista giudiziario del Mattino. Decine le telefonate di solidarietà di amministratori, colleghi giornalisti e semplici cittadini che sono giunte in redazione nella giornata di ieri quando si è diffusa la notizia. È stata un’iniziativa della Procura Distrettuale Antimafia di Salerno l’apertura di un fascicolo di indagine a carico di Manzo. La Procura ipotizza il reato di violazione del segreto istruttorio in riferimento alla pubblicazione di articoli relativi all’inchiesta della stessa Distrettuale Antimafia su appalti assegnati da enti pubblici della provincia di Salerno. Articoli documentati, sviluppati sulla base di una attenta e puntuale verifica delle informazioni raccolte, che hanno permesso ai lettori di comprendere il delicato contesto degli accertamenti avviati dalla magistratura antimafia. Alle 7 di ieri mattina, carabinieri del Ros si sono recati presso l’abitazione del giornalista, e successivamente alla sede della redazione salernitana del giornale, per eseguire l’acquisizione di documentazioni relative all’inchiesta della magistratura, firmato dal procuratore aggiunto delegato alla Dda D’Auria e dei sostituti Volpe e De Masellis, titolari dell’inchiesta. L’iniziativa giudiziaria ha scatenato ferme reazioni in presenza di un caso che ripropone il conflitto tra giustizia e diritto/dovere del giornalista di informare l’opinione pubblica. In una nota congiunta Ordine dei giornalisti della Campania ed Assostampa regionale (il sindacato dei giornalisti) denunciano «ogni iniziativa tendente a violare l’autonomia professionale e i diritti costituzionali relativi all’attività dei giornalisti: il diritto di cronaca è costituzionalmente garantito». Ribadendo «il diritto dovere dei giornalisti a svolgere nella massima autonomia e libertà l’attività informativa», Ordine e Assostampa, manifestando massima solidarietà e vicinanza al collega Antonio Manzo ed al Mattino, ritengono «incredibile ogni ipotesi di reato in questo senso». Sulla vicenda interviene anche i presidente della Fnsi, Roberto Natale.Anche il presidente dell’Associazione salernitana giornalisti, Enzo Todaro e il presidente dell’Associazione Stampa Salerno, Mimmo Focilli si accomunano ai messaggi a sostegno di Manzo. Solidarietà dal vicepresidente della Giunta regionale Antonio Valiante e dal Presidente della Provincia Angelo Villani. Il Comitato di redazione del Mattino in una nota «esprime solidarietà al collega Manzo e alla redazione di Salerno e respinge ogni iniziativa che impedisca di esercitare liberamente il diritto di cronaca, di tutelare la riservatezza sulle fonti e comporti violazioni del segreto professionale».

 

Continua la lettura »

1 commento

18 Mag 2008

GRANDI ALTAVILLESI. Alfred ed Antonio Di Lascia

Filed under Argomenti vari

Antonio ed Alfredo Di Lascia

Continua la lettura »

1 commento

18 Mag 2008

Rosetta Reina potrà fare la giornalista anche in Italia

Filed under Argomenti vari

Se l’è fatto scrivere con tanto di decreto della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Rosetta Reina, già giornalista in una rete televisiva tedesca, potrà esercitare la stessa professione anche in Italia. Nessun problema di lingua, l’italiano è anche quella dei suoi genitori, ma Rosetta ne parla almeno altre quattro.

Commenti disabilitati

18 Mag 2008

Altavilla, una medaglia per ricordare i giorni dello Sbarco del 1943

Filed under Argomenti vari

Settembre 1943: una data ancora viva nei ricordi di chi c?era, i cui echi si riverberano anche sulle nuove generazioni.
Altavilla Silentina fu, suo malgrado, protagonista di eventi memorabili, nello scontro cruento tra gli Americani, avanzanti dal mare, ed i Tedeschi appostati sulle alture, a difesa di una onorevole ritirata.
Dall?11 al 17 settembre, furiosi combattimenti, con alterna fortuna tra i contendenti, videro al centro l?abitato di Altavilla, alle pendici di quella ?quota 424? che si rivelò essere cruciale, per il controllo della Piana di Paestum. Centinaia di morti rimasero sul terreno, da una parte e dall?altra tra gli eserciti in campo. La popolazione civile pagò, dal canto suo, un alto prezzo di vite umane per la sua liberazione. Almeno 85 furono le vittime accertate, nei giorni della ?Battaglia per Altavilla?.
Paese del profondo sud, apparentemente fuori dalle direttrici principali della storia anche recente, Altavilla ha giocato un ruolo dignitoso, di cui si può essere giustamente orgogliosi.
Alla maniera dei paesi-presepe lucani, descritti da Carlo Levi, Altavilla fu ospite accogliente e cordiale di confinati per motivi politici e razziali. ?Il Balordo? è un personaggio letterario, attraverso il quale, Piero Chiara ha voluto immortalare luoghi e persone altavillesi che fecero da cornice a tanti confinati antifascisti.
Solo da poco, una toccante vicenda è emersa dalle nebbie della storia e sembra confermare l?assunto. Un gruppo di ebrei ungheresi, originari di uno sperduto paese magiaro, Lenti, per sfuggire ad una morte sicura, in un campo di sterminio nazista, utilizzarono falsi documenti anagrafici provenienti dal Comune di Altavilla Silentina. Quanto si dice i casi della vita. Un libro, di cui è autore il giornalista Nico Pirozzi, rievoca questa singolare vicenda di ordinaria solidarietà.

In una lettera all?amministrazione comunale, il sindaco di questo piccolo paese ungherese, venuto a conoscenza della vicenda e della pubblicazione, ha espresso il desiderio di allacciare un legame non effimero con la comunità altavillese, in ricordo di quel gesto di solidarietà, impegnandosi a far tradurre in lingua ungherese la ricerca di Pirozzi.
Esaudendo una richiesta del Consiglio comunale, il Presidente della Repubblica ha conferito una Medaglia d?argento ?al merito civile? al Gonfalone della Città, per il comportamento tenuto dalla cittadinanza, in occasione delle convulse vicende dello Sbarco alleato. Il prossimo 23 maggio l?evento sarà adeguatamente solennizzato con una cerimonia pubblica, alla presenza di autorità civili e militari e del Prefetto di Salerno, Claudio Meoli.

Nell?ambito delle celebrazioni, il giorno 22, un convegno farà il punto sulla storiografia dello Sbarco di Salerno, con riferimento particolare alla ?Battaglia di Altavilla?. Interverranno storici, saggisti e docenti universitari. Svolgeranno una relazione : Massimo Mazzetti, Angelo Pesce e Nico Pirozzi. I nuovi contributi, costituiti da rapporti, ordini scritti dei vari livelli della catena di comando delle truppe impegnate in battaglia, sono stati portati alla luce da Gerardo Iorio, autore di ?Quota 424?, edito dal Comune di Altavilla Silentina, in seguito ad una paziente ricerca negli archivi, ormai declassificati, dell?esercito americano e tedesco.

Fernando Iuliano consigliere comunale

Commenti disabilitati

17 Mag 2008

Laurea Sica. Gli auguri della nostra redazione

Filed under Argomenti vari

• La laurea di Roberta. Festa grande in casa Sica.

Continua la lettura »

Commenti disabilitati

11 Mag 2008

Lucio Ascolese: “non ho gradito come è stata presentata la mia lettera a Pirozzi”

Filed under Argomenti vari

Alla C.A. della redazione de "il settimanale Unico"

 

Continua la lettura »

Commenti disabilitati

10 Mag 2008

Altavilla si blinda con le telecamere agli ingressi

Filed under Argomenti vari

I punti d’ingresso nel territorio comunale di Altavilla Silentina saranno presto sottoposti a videosorveglianza. E’ stato annunciato direttamente dal sindaco Antonio Di Feo nel corso dell’ultimo consiglio comunale. Non è un intento perché il programma è stato già definito con la Telecom ed è in avanzato stato di realizzazione. Dal comando dei vigili urbani, che fornisce già operatività e supporto logistico all’iniziativa, si preferisce ancora mantenere la riservatezza sui punti dove saranno installate le telecamere. "Non è nostra intenzione – dice Antonio Di Feo – controllare chi viene ad Altavilla, che è sempre il benvenuto, ma monitorare l’ingresso di merci particolari. Siamo bersagliati dalle richieste di cittadini che ci imputano un deficit di sorveglianza". Anche i clamorosi fatti di cronaca dei mesi passati, sempre avvenuti senza testimoni, contribuiscono a voler ricercare negli "occhi" tecnologici quel necessario supporto da offrire agli investigatori. C’è anche l’aspetto ambientale, come dice l’assessore Salvatore Arietta. "Quando la mattina vediamo apparire in qualche fossato residui d’amianto o d’altre schifezze, ci chiediamo come fare ad individuare il camion che ha effettuato il trasporto". A rendere difficile il controllo del territorio è anche la particolare conformazione dei 54 kmq di terreni, con all’interno boschi fitti ed il fiume Calore e caratterizzati dalla vicinanza alle realtà urbane di Capaccio, Eboli e Battipaglia, per lambire gli Alburni.

1 commento

07 Mag 2008

Riapertura del Santuario della Madonna della Neve al Feo di Borgo Carillia

Filed under Argomenti vari

 RIAPRE LA CHIESA AL FEO DI BORGO CARILLIA.

Continua la lettura »

1 commento

07 Mag 2008

Gli aumenti della Tarsu (spazzatura) visti da Sergio Di Masi

Filed under Argomenti vari

Commenti disabilitati

06 Mag 2008

L’altavillese BRUNO DI VENUTA eletto presidente del comitato di quartiere di “Torre Spaccata” a Roma

Filed under Argomenti vari

Bruno Di Venuta è stato eletto come Presidente del Comitato di Quartiere Torre Spaccata di Roma  dal Comitato direttivo riunitosi il 27/3/2008

Continua la lettura »

4 commenti

Articoli precedenti »